Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


Scopri Seui

Home > Scopri Seui > Associazioni > Banda Musicale Gioacchino Rossini

Banda Musicale Gioacchino Rossini

La Banda musicale di Seui da circa novant'anni allieta le feste e accompagna i momenti tristi della comunità seuese. Oltre alla scuola di musica svolge doverse attività: servizi funebri e religiosi, concerti, seminari  concorsi.

L'associazione offre ai soci la possibilità di seguire, nella propria scuola, diversi corsi di musica tenuti da preparatissimi maestri:

  • corso di percussioni (Maestro Sergio Mattana)
  • corso di Sax (Maestro Maurizio Floris)
  • corso di clarinetto (Maestro Fabrizio Mascia)
  • corso di ottoni
  • corso di solfeggio

La Storia

La Banda venne fondata nel 1922, grazie all'impegno di un impiegato comunale (tale Ventura) il quale riuscì a coinvolgere la popolazione che partecipò con entusiasimo e offerte in denaro. Il lavoro del Ventura dopo il suo trasferimento, fu proseguito da un altro impiegato comunale, il signor De Giorgio, che preparò i musicanti per la prima esibizione in piazza in occasione della festa della Madonna del Carmelo nell'estate del 1922.
Con la Direzione del signor Ibba l'associazione raggiunse il numero di 45 elementi. Durante la guerra la Banda girò moltissime località della Sardegna, anche perchè era una delle poche formazioni musicali che non cessarono l'attività.
Dopo la guerra arrivò il maestro Nullo Poleggi ma nel 1952 venne sostituito dallo storico Maestro Angelo Brunetti. Egli costituì una buona scuola di musica in cui impararono a suonare oltre 200 allievi in 15 anni. Il Brunetti oltre ad essere un bravo direttore era anche un bravo pianista e compositore: scrisse diverse marcette e marce funebri. Di queste ultime la più nota, che addiritura ancora oggi viene eseguita nei funerali, è intitolata "A mio figlio", scritta in seguito alla scomparsa del figlio.
Dopo la morte di Brunetti (nel 1968) per l'associazione ci furono degli anni difficli: le uscite erano limitate al minimo e l'organico era sempre più ristretto.
Nel 1977, il compianto prof. Natale Mura, preside del liceo scientifico, venne nominato come Maestro della Banda. Si riaprirono i corsi di musica a cui parteciparo tantissimi giovani e per la prima volta anche le ragazze.
Il prof. Mura, dopo il suo trasferimento a Cagliari, venne sostituito dal Maestro Vito Marci che collaborò con la Banda per più di vent'anni insegnando la musica alle nuove generazioni degli anni ottanta e novanta.
In seguito alla collaborazione con la Banda di Villacidro che nel 2004 organizzò il primo Seminario per musicanti e allievi di bande a Montarbu, arrivano come direttori i Maestri Marco Caboni e Ignazio Pilloni. La loro attività è coaudivata dai maestri  Sergio Mattana, Maurizio Floris, Fabrizio Mascia e Nicola Murtas. Attualmente collabora nella direzione anche il maestro Carlo Serra.
In pochi anni si passa dalla paura di confrontarsi con altre realtà musicali, all’exploit di Cascina, dove per la prima volta nella storia la Banda partecipa ad un concorso  bandistico in cui si posiziona nella prima posizione.

Attualmente i soci della Banda superano le 70 unità, tra soci sostenitori, musicanti e allievi, i quali tra servizi e prove sono impegnati per almeno 130 giorni all'anno.

Condividi su:

Vai su